Tempo d’autunno, tempo di funghi

Posted in Ricette | 0 comments

funghi

Eccoci arrivati alla principale stagione dei funghi – compresa tra i mesi di settembre e novembre – periodo nei quali possono essere raccolti in boschi e prati (previo patentino ovviamente!). Si trovano ai piedi degli alberi e si moltiplicano facilmente in luoghi umidi. Le piogge autunnali favoriscono la loro crescita e la giornata ideale per andare a funghi è proprio la mattina successiva ad una nottata di pioggia.

Cosa c’è di meglio di una bella passeggiata rigenerante in montagna, in campagna o in un luogo lontano dal traffico per unire l’utile al dilettevole? Quindi approfittiamo di queste domeniche per una bella raccolta di funghi in compagnia… e se proprio non avete tempo di uscire per boschi, c’è sempre il negozio di Stagione e Sapori dove poterli trovare!

Per quanto riguarda il loro consumo, essi possono essere scelti freschi, secchi o surgelati. I funghi freschi o essiccati presentano le caratteristiche nutrizionali migliori. I funghi secchi devono invece essere reidratati in acqua prima di procedere alle preparazioni culinarie desiderate. La possibilità di essiccare o di surgelare i funghi rende questo alimento disponibile lungo tutto il corso dell’anno, in modo che in ogni stagione sia possibile trarre vantaggio dalle loro caratteristiche benefiche.

Sono infatti un alimento poco calorico e considerati una buona fonte di sali minerali come il potassio, il fosforo, il rame e il selenio, tutti indispensabili per il corretto funzionamento del nostro organismo. Gli antichi dovevano essere già a conoscenza delle proprietà dei funghi, tanto che in Egitto erano ritenuti un cibo particolarmente prelibato e benefico, degno di un faraone.

Per quanto riguarda le proteine, contengono lisina e triptofano. In essi vi è inoltre la presenza di vitamine del gruppo B e di sostanze antiossidanti, considerate utili per la prevenzione di patologie tumorali e di malattie legate all’invecchiamento. Sono molto utili, inoltre, nel contrastare le malattie cardiovascolari e per arginare accumuli di colesterolo nelle arterie.

Infine contribuiscono al buon funzionamento del nostro sistema immunitario: i funghi sono ritenuti da secoli come un vero e proprio antibiotico naturale e vengono indicati dalla medicina non convenzionale come un alimento prezioso da assumere durante il cambio di stagione per proteggersi da i malanni autunnali. La loro comparsa nei boschi tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno, o tra inverno e primavera, conferma che è proprio il passaggio tre le stagioni il periodo ideale per consumarli freschi e per godere di tutti i benefici che essi presentano.

Non mi resta quindi che augurarvi una buona caccia ai funghi!

 

Share This: