Le proprietà delle castagne

Posted in Ricette | 0 comments

Con l’arrivo dei primi freddi come non aver voglia di caldarroste? Ecco arrivate da Stagioni e Sapori anche le meravigliose castagne, frutto tipico dell’autunno.

castagne

Le possiamo raccogliere nei boschi e in zone lontane dall’inquinamento cittadino. Il nome scientifico della castagna è Castanea vulgaris. Quelle che mangiamo normalmente sono il frutto del castagno e si differenziano dalle castagne dell’ippocastano, che sono invece dei semi.

Le castagne contengono il 7% di proteine, il 9% di lipidi e l’84% di carboidrati. Come tutti gli alimenti di origine vegetale, sono prive di colesterolo e ricche di preziosi sali minerali per la salute. 100 grammi di castagne forniscono 165 chilocalorie, apportando un alto valore energetico, utile in autunno e in inverno per recuperare le forze.

Ricche di fibre, dal punto di vista nutrizionale hanno una composizione simile a quella dei cereali. Per questo,  per molto tempo sono state soprannominate “cereali che crescono sugli alberi” e sono molto digeribili se ben cotte. Pur essendo simili a cereali come orzo o frumento a livello nutrizionale, esse non contengono glutine. Vengono consigliate in caso di anemia e sono una fonte di acido folico, particolarmente consigliato per le donne in gravidanza. Contengono fosforo, che le rende un alimento utile per il sistema nervoso e sono utili in convalescenza, ad esempio per anziani e bambini dopo un’influenza.

Insomma sono proprio le nostre amiche ideali di questi tempi: magari con un bel caminetto acceso, un buon libro, una tisana calda e qualche castagna a farci compagnia!

Share This: